Lettori fissi

domenica 7 febbraio 2016

Unicornuk: AGPtek bastone trekking

Le numerose distorsioni alla caviglia destra di mio fratello non l'hanno mai fatto desistere da una passeggiata in mezzo al bosco. Ricordo che qualche anno fa, dopo pochi giorni da un lieve infortunio, nonostante gli fosse stato consigliato di riposare, i suoi amici avevano organizzato una gita in montagna, e lui non era riuscito a tirarsi indietro. Perciò, visto che non sempre segue i sentieri più facili e più battuti dai turisti, ma gli piacciono anche le scampagnate senza indicazioni o segnavia e le camminate con parecchia pendenza, ho pensato gradisse un bastone utile da utilizzare sia per il trekking che per la camminata nordica.
Cercando su internet, mi sono imbattuta nel bastone AGPtek venduto da UNICORNUK e spedito da Amazon.
Nella scatola di cartone lunga e sottile che mi è arrivata a casa, c'era la sacca per il bastone, al cui interno ho trovato il bastone piegato in tre parti con il gommino da asfalto già installato e la rondella da trekking legata alla dragonne con una fascetta in plastica

Il bastone da trekking è in lega d'alluminio 7075 e quando è piegato in tre parti occupa 40 cm mentre, se montato, ha un'altezza regolabile dai 110 ai 130 cm, grazie al morsetto verde che permette di bloccare il giunto del manico all'altezza desiderata.
L'utilizzo dell'alluminio come materiale rende questo articolo durevole e difficilmente deformabile.
La punta del bastone ha una protezione in gomma utilizzata non solo per evitare che si rovini, ma anche perché, nel caso di uso su asfalto, la punta in metallo va coperta dall'accessorio in gomma.
Il bastone, all'interno, è cavo, e la corda elastica dentro di esso aiuta ad allineare i giunti, che vanno inseriti l'uno nell'altro seguendo i simboli disegnati: i lucchetti aperti vanno avvicinati alle freccette indicatrici; una volta fatto, basterà girare i giunti in senso orario per bloccarli, in modo da rendere rigido il bastone.
A chi interessa fare camminate come mio fratello, intendo ora spiegarvi perché e come utilizzare i bastoncini da trekking.
Innanzitutto è fuori discussione che tre punti d'appoggio siano meglio di due (e che quattro siano meglio di tre, visto che molti utilizzano due bastoni), e che rendano la camminata più fluida, ma la stabilità non è l'unica ragione per cui farne uso: se ben impugnati e tenuti in modo che i gomiti formino angoli di circa novanta gradi, si può arrivare ad uno scarico di peso sulle braccia fino al 30%, e usufruirne migliora anche la respirazione, oltre a rinforzare chiaramente la muscolatura delle braccia.
Perciò questo articolo è consigliato a tutti gli appassionati di escursioni e camminate. Mio fratello non vede l'ora di provarlo, quindi credo sia anche un'originale e ottima idea per un regalo.
Se siete interessati all'acquisto, cliccate qui.

5 commenti:

  1. ottimo x chi lo usa chiarissima recensione

    RispondiElimina
  2. Ottimo per fare belle passeggiate,molto utile prodotto ,complimenti tesorino per stupenda recensione bravissima come sempre :)

    RispondiElimina
  3. Ala mia amica potrebbe far comodo.

    RispondiElimina
  4. Mio padre è identico a tuo fratello. Dinamico, non si ferma mai, sembra vent'anni più giovane di me e sono sicura che gradirebbe un bastone del genere.

    RispondiElimina
  5. Bellissimo bastone. Io sono l'esatto contrario e non mi avventurerei per i sentieri neanche se mi pagassero oro. Ho fatto una sola volta l'esperienza con un'amica e... doveva tenermi per mano in pendenza nonché in salita, altrimenti urlavo.

    RispondiElimina